DARWIN, LE EMOZIONI NEGLI UOMINI E NEGLI ANIMALI

 

Abbiamo visto che lo studio della teoria dell'espressione conferma entro certi limiti la conclusione che l'uomo Ŕ derivato da qualche forma animale inferiore e rafforza il punto di vista dell'unitÓ specifica o subspecifica delle diverse razze umane; ma per quanto possa valere la mia opinione, ritengo che non ci fosse bisogno di questa conferma. Abbiamo anche visto che l'espressione per sÚ stessa - o il linguaggio delle emozioni, come Ŕ stata chiamata qualche volta - ha certamente una grande importanza per il benessere del genere umano. [...] In base a queste numerose ragioni, possiamo concludere che la filosofia dell'argomento di cui ci siamo occupati merita pienamente l'attenzione che ha ricevuto fino ad oggi da parte di numerosi osservatori di grande valore, e che merita anche per il futuro di essere ulteriormente studiato, in particolare modo da parte di qualche abile fisiologo.

 

(C. Darwin, L'espressione delle emozioni nell'uomo e negli animali. Taccuini M e N. Profilo di un bambino, a cura di G.A. Ferrari, Boringhieri Torino, 1982, pp. 403, 407, 419-420)