HEGEL, MORALITA' ED ETICITA'

 

Secondo la gradazione dello sviluppo dell'idea di volontÓ, libera in sÚ e per sÚ, la volontÓ Ŕ: A) immediata; il suo concetto Ŕ, quindi astratto, - la personalitÓ -; e la sua esistenza Ŕ una cosa immediata, esterna: -la sfera del diritto astratto o formale; B) la volontÓ riflessa in sÚ dall'esistenza esterna, in quanto individualitÓ soggettiva, determinata di fronte all' universale - questo medesimo, in parte come interioritÓ, il bene, in parte come esterioritÓ, mondo esistente, e questi due lati dell'idea in quanto mediati soltanto l'un per mezzo dell'altro; l'idea, nella sua disunione o esistenza particolare, il diritto della volontÓ soggettiva, in rapporto al diritto del mondo e al diritto dell'idea, che, per˛, Ŕ soltanto in sÚ; - la cerchia della moralitÓ.

 

(Hegel, Lineamenti di filosofia del diritto)