I signori apolidi del big business speculativo-finanziario, il loro clero intellettuale di completamento e il loro partito di rappresentanza neo-servile delegittimano come “fake news” ogni notizia, ogni narrazione, ogni visione e ogni informazione che contrasti con la loro egemonia assoluto-totalitaria.



Citazioni

"Avete sentito di quel folle uomo che accese una lanterna alla chiara luce del mattino, corse al mercato e si mise a gridare incessantemente: “Cerco Dio! Cerco Dio!”. E poiché proprio là si trovavano raccolti molti di quelli che non credevano in Dio, suscitò grandi risa. “È forse perduto?” disse uno. “Si è perduto come un bambino?” fece un altro. “0ppure sta ben nascosto? Ha paura di noi? Si è imbarcato? È emigrato?” – gridavano e ridevano in una gran confusione. Il folle uomo balzò in mezzo a loro e li trapassò con i suoi sguardi: “Dove se n’è andato Dio? – gridò – ve lo voglio dire! Siamo stati noi ad ucciderlo: voi e io! Siamo noi tutti i suoi assassini!". (F. Nietzsche, "La gaia scienza")



(Visualizzazioni 3.567 > oggi 1)

Di admin

408 pensiero su “Ecco cosa si nasconde dietro la lotta contro le fake news”
  1. Purtroppo però ci sono troppe notizie false e ci sono voci che s’indignano a ragione per talune notizie false. È la confusione che aiuta la delegittimazione.

  2. Dunque la fake news relativa alla presunta sorella della Boldrini che sarebbe titolare di 348 cooperative di accoglienza, o quella della Boschi e della Boldrini ai funerali di Riina, o ancora quella sulla Boldrini che urla “burqa obbligatorio per tutte le italiane” non sarebbero minchiate apocalittiche (e spesso pericolose), ma “informazioni che contrastano con l’egemonia assoluto-totalitaria” dei “signori apolidi del big business speculativo-finanziario”? Forte.

  3. un tempo i comunisti mangiavano pure i bambini! E’ sempre stato così.. ma forse un tempo eravamo più intelligenti per capirle certe cose!!

  4. Ogni volta che un concetto viene espresso in inglese, la lingua dell’impero, si deve subodorare l’inganno. Le cosiddette fake news sono sempre e soltanto le opinioni dei dissidenti, dei contestatori, dei rompiscatole che ragionano con la propria testa. Il ministero imperiale della verità ci impone di credere, invece, nella voce del padrone., che non tollera obiezioni neppure quando cozza con il buon senso e l’abc della scienza.

  5. Penso di sì, ma era anche più facile capire, perchè la realtà era meno complessa, assai meno ambigua di ora, c’erano ancora dei valori di riferimento, ideologie, un Pensierio Forte. La tecnologia ha disperso l’orientamento del Paenisero, mentre, paradossalmente, sarebbe necessario un suo rafforzamento. Esempio. “Orientamento educativo di genitori e insegnanti nei confronti di smartphone, internet ecc.” Facile, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro