filosofia, hegel, sovranità



“E’ proprio della più alta cultura di un popolo il poter esprimere tutto nella propria lingua. I concetti che noi esprimiamo con parole straniere sembrano avere per noi qualcosa di estraneo, che non ci appartiene propriamente e immediatamente”. (G.W.F. HEGEL)


Citazioni

"Questo è il punto fermo, a cui si attacca l’idealismo attuale. La sola realtà solida, che mi sia dato affermare, e con la quale deve perciò legarsi ogni realtà che io possa pensare, è quella stessa che pensa; la quale si realizza ed è cosí una realtà, soltanto nell’atto che si pensa. Quindi l’immanenza di tutto il pensabile all’atto del pensare; o, tout court, all’atto; poiché di attuale, per quel che s’è detto, non c’è se non il pensare in atto; e tutto quello che si può pensare come diverso da questo atto, si attua in concreto in quanto è immanente all’atto stesso". (G. Gentile, "Introduzione alla filosofia")



(Visualizzazioni 3.220 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su “I popoli hanno il diritto di parlare la loro lingua. Parola di Hegel”
  1. Condivido il pensiero di Hegel. In Francia, molti anni fa, sono stati banditi dai media le parole in lingua straniera. Auspico che anche in Italia, prima o poi, venga adottato questo provvedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro