Non è sufficiente una conoscenza generica ed estrinseca degli antichi, ma dobbiamo andare a pensione da loro per assorbire la loro aria, le loro rappresentazioni, i loro costumi e, volendo, anche i loro errori e pregiudizi, e sentirsi così a casa propria in questo mondo, il più bello che ci sia mai stato. Se il primo paradiso fu quello dell’uomo naturale, questo è il secondo, il più alto, il paradiso dello Spirito dell’uomo. […] Chi non ha conosciuto le opere degli antichi ha vissuto senza conoscere la bellezza”.

(Hegel)

(Visualizzazioni 21 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro