Il discorso del cosmopolita ci chiede di abbandonare la nostra identità particolare per aprirci a un’identità più grande, che sia quella europea o quella dell’umanità. L’effetto prodotto è, in ogni caso, la perdita dell’identità, non la conquista di un’identità più grande.

(Visualizzazioni 14 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro