Da festeggiare non è tanto il successo dei sovranisti, quanto la crisi irreversibile del progressismo neoliberista e della sua fetida ideologia del cosmopolitismo dei ricchi, dei capricci individualisti, dell’europeismo nemico delle classi dominate e del globalismo finanziario.


Citazioni

“Laddove le società totalitarie si attenevano al principio semplicistico, e costoso in termini di vite umane, del partito unico, il capitalismo contemporaneo gli ha sostituito, con molta più eleganza (ed efficacia) quello dell’alternanza unica”. (J.-C. Michéa, "L’impero del male minore")







(Visualizzazioni 315 > oggi 1)

Di admin

2 pensiero su “La crisi della fetida ideologia globalista delle classi dominanti”

I commenti sono chiusi.