Non è possibile la rivolta contro il mondo alienato se non a partire dalla “conversione dell’anima” (περιαγωγή ψῡχῆς) evocata da Platone in riferimento al cavernicolo che intraprende il percorso di liberazione. La liberazione corale parte dal Sé, dal proprio ritrovarsi.

(Visualizzazioni 1 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro