Ecco l’essenza del falso umanesimo delle sinistre fucsia cosmopolite, che amano l’altro che è distante e odiano il prossimo che è vicino.





Citazioni

“Il nuovo potere è flessibile, non rigido. Esso deve liberalizzare tutto, dal sesso all’uso delle droghe, e soprattutto deve demolire ogni autorità, da quella paterna a quella religiosa e persino quella del merito professionale, in modo che si possa fare posto per l’unica autorità legittima, l’Autorità della Merce, che non ha né razza né lingua, né religione né filosofia”. (C. Preve, "Storia critica del marxismo")







(Visualizzazioni 383 > oggi 1)

Di admin

2 pensiero su “L’inganno cosmopolita: amare il distante per odiare il vicino”
  1. … [Trackback]

    […] There you can find 57865 additional Information to that Topic: filosofico.net/diegofusaro/linganno-cosmopolita-amare-distante-odiare-vicino/ […]

I commenti sono chiusi.

Diego Fusaro