I signori apolidi del turbomondialismo e i loro partiti neoservili di riferimento diffamano come populisti quanti assumano la prospettiva del popolo nazionale-popolare pauperizzato e irrappresentato. Propongo, in risposta, di chiamare DEMOFOBI i signori del globalismo e i loro partiti. Essi infatti odiano il popolo. E la categoria a loro sì cara di populismo esprime appieno il loro odio per le masse nazionali-popolari.


Citazioni

“La dismisura occorre spegnere più che un incendio”. (Eraclito)



(Visualizzazioni 689 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su “Demofobi: i mondialisti odiano il popolo”
  1. Potrebbe essere interessante, ma non vorrei che in qualche modo giustificasse l’uso improprio di alcuni termini, come per esempio “omofobo” usato per chi vuole difendere la famiglia e “xenofobo” per chi anaogamente vuole difendere la propria patria, dato che usa un simile abuso linguistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro