Lecce, bracciante muore mentre lavorava con 40°: non aveva contratto, si chiamava Mohammed. Ecco qui l’integrazione e l’accoglienza, nobili parole dietro le quali si occulta la vera essenza neoschiavista dell’immigrazione di massa voluta dalla destra del danaro e glorificata dalla sinistra del costume. Abbassare i salari della classe lavoratrice, terzomondizzare l’Europa, degradare ulteriormente le condizioni del lavoro.


Citazioni

«In quanto totalità, la storia è una Rivelazione dell’Assoluto progrediente e in sviluppo graduale». (F. W. J. Schelling, Sistema dell’idealismo trascendentale)



(Visualizzazioni 2.586 > oggi 1)

Di admin

3 pensiero su “Muore bracciante, condizioni disumane. Ecco le virtù dell’immigrazione”
  1. … [Trackback]

    […] Find More on that Topic: filosofico.net/diegofusaro/muore-bracciante-condizioni-disumane-le-virtu-dellimmigrazione/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro