2 maggio 2014. A Odessa bruciano ancora i corpi dei lavoratori nella Casa dei Sindacati. Una strage nazista, consentita da un governo golpista, supportato dalla NATO e dalla UE. Ma i professionisti della manipolazione non ne parleranno.

(Visualizzazioni 89 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro