Non abbiamo elementi per dire né se sia vero, né se sia falso. Ci limitiamo, dunque, a riportare altre voci rispetto a quelle ufficiali. E dunque riferiamo che dopo la Cina, dopo l’Iran, ora anche la Russia sostiene che il Coronavirus sia un’arma made in Usa. Lo afferma senza remore Sergey Glazyev, economista e membro dell’Accademia delle scienze russa. “Le idee malthusiane primitive ancora vi prevalgono, si può costantemente sentire che ci sono troppi esseri umani, che il pianeta, dicono, non può sopravvivere a così tante persone e così via. Pertanto, oggi muoiono, a quanto pare, soprattutto persone di etnia asiatica. Cina, Corea, Giappone. Tra gli europei, un destino così tragico si è abbattuto sulle persone con immunità ridotta, gli anziani, che sono tradizionalmente considerati zavorra per questa ideologia del miliardo d’oro”, ha affermato Sergey Glazyev. Articolo completo qui GEOPOLITICA.RU














(Visualizzazioni 551 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro