Il “restiamo umani” termina al momento dello sbarco. Poi si impone la vera legge a cui lo sbarco era finalizzato e di cui i vari bardi cosmopoliti si guardano bene dal fare motto: sfruttamento spietato, malessere sociale, degrado, abbassamento delle condizioni degli ultimi.





Citazioni

"Ci è stata data un vita abbastanza lunga e per il compimento di cose grandissime, se venisse spesa tutta bene; ma quando si perde tra il lusso e la trascuratezza, quando non la si spende per nessuna cosa utile, quando infine ci costringe la necessità suprema, ci accorgiamo che è già passata essa che non capivano che stesse passando. È così: non abbiamo ricevuto una vita breve, ma la rendiamo tale, e non siamo poveri di essa ma prodighi". (Seneca, "Sulla brevità della vita")







(Visualizzazioni 289 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su “Il “restiamo umani” termina con lo sbarco. Poi la legge dello sfruttamento, a cui lo sbarco era funzionale”

I commenti sono chiusi.

Diego Fusaro