Bardi cosmopoliti e milionari di Cortina esortano a rimanere a casa. Non pensano a chi, pur stando a casa, deve egualmente mangiare e dar da mangiare ai figli. Non pensano agli studenti fuori sede, che rispettando la legge sono rimasti in casa a Milano. E men che meno ci pensa il governo, solidale sempre e solo con l’estraneo.













(Visualizzazioni 1.288 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su ““Rimanete a casa”. Già, ma di cosa viviamo?”
  1. … [Trackback]

    […] Here you will find 46808 additional Information to that Topic: filosofico.net/diegofusaro/rimanete-casa-gia-cosa-viviamo/ […]

I commenti sono chiusi.