Sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica” campeggia un articolo di Nadia Urbinati dal titolo “Quei diritti da difendere”. Lo apro con curiosità e, al tempo stesso, col timore di trovare ciò che in effetti trovo. Quali sono i diritti da difendere secondo la Urbinati? Gender è la prima parola che incontro. Chiudo la pagina. La solita storia: la classe dominante e i suoi intellettuali di riferimento chiamano “diritti” i loro capricci individualistici, di modo che la loro capacità di acquisto si tramuti in diritto (uteri in affitto, bambini comprati, ecc.).


Citazioni

"È una delle qualità peculiari della mente umana che, quando si trova di fronte a una contraddizione, non possa restare passiva. Si mette in moto, con lo scopo di risolverla. Tutto il progresso umano è dovuto a questo fatto". (E. Fromm, “Dalla parte dell’uomo”)



(Visualizzazioni 1.063 > oggi 1)

Di admin

3 pensiero su “Il rotocalco turbomondialista “La Repubblica” e i diritti da difendere. Indovinate quali?”
  1. … [Trackback]

    […] Info to that Topic: filosofico.net/diegofusaro/rotocalco-turbomondialista-la-repubblica-diritti-difendere-indovinate-quali/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *