“Ritorna in te stesso e guarda: se non ti vedi ancora interiormente bello, fa’ come lo scultore di una statua che deve diventar bella. Egli toglie, raschia, liscia, ripulisce finché nel marmo appaia la bella immagine: come lui, leva tu il superfluo, raddrizza ciò che è obliquo, purifica ciò che è fosco e rendilo brillante e non cessare di scolpire la tua propria statua, finché non ti si manifesti lo splendore divino della virtú e non veda la temperanza sedere su un trono sacro”. (Plotino, “Enneadi”)


Citazioni

«Volgiamoci dunque al nostro passato, (...) per fare di questa nostra italianità, quale si venne realizzando lungo la nostra storia particolare, il nostro problema presente ed urgente, il segreto della nostra vita spirituale». (G. Gentile , "Il carattere storico della filosofia italiana")




(Visualizzazioni 2.751 > oggi 1)

Di admin

3 pensiero su “Scolpisci la tua statua interiore. Parola di Plotino”
  1. Salve rispettabile Professore
    Mi piacciono molto le vostre idee, ma se un dì il capitalismo rapace e randagio si distrugge, cosa facciamo dopo?.. Ritorniamo indietro?. Ricominciamo con Stalin, Lenin etc.?. L’Uomo non può dare mai la prosperità al uomo. In un modo tutti siamo in giungla, e l’uomo di natura è una bestia. Come si fa?.
    Ti seguo e ti seguirò sempre con rispetto. Grazie mille…

  2. … [Trackback]

    […] There you can find 33503 more Information on that Topic: filosofico.net/diegofusaro/scolpisci-la-tua-statua-interiore-parola-plotino/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro