Cantare “bella ciao” e poi accettare con ebete euforia il manganello invisibile del mercato e della Ue significa non avere appreso nulla dall’antifascismo. Significa usare l’antifascismo come alibi per accettare serenamente il nuovo potere del capitale.





Citazioni

"Siccome le azioni della vita non permettono spesso alcun indugio, è una verità certissima che, quando non è in nostro potere discernere le opinioni più vere, dobbiamo seguire le più probabili; e anzi, anche se non notiamo maggiore probabilità nelle une che nelle altre, dobbiamo tuttavia deciderci per alcune, e considerarle dopo, non più come dubbie, in quanto si riferiscono alla pratica, ma come verissime e certissime, perché tale è la ragione che ci ha fatto decidere per esse". (R. Descartes, "Discorso sul metodo")







(Visualizzazioni 239 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su “A che serve cantare “bella ciao” se poi si accetta la violenza dei mercati e della Ue?”
  1. … [Trackback]

    […] Find More Information here to that Topic: filosofico.net/diegofusaro/serve-cantare-bella-ciao-si-accetta-la-violenza-dei-mercati-della-ue/ […]

I commenti sono chiusi.