Coi totalitarismi classici, rossi e neri, impedivano gli assembramenti, poiché essi erano pericolosi per l’ordine del sistema. Col totalitarismo sanitario, impediscono gli assembramenti, perché essi sono pericolosi per le vostre vite. Il passaggio è geniale e rientra in quella che il vecchio Hegel chiamerebbe “l’astuzia della ragione”. Vi negano la libertà in nome della salute. Vi negano i diritti in nome dell’emergenza sanitaria. Un “regime molto stringente” (cit.), ma per il vostro bene.














(Visualizzazioni 185 > oggi 1)

Di admin

Diego Fusaro