Nature

BIBLIOTECA

“Vivere: questo vuol dire per noi trasfigurare costantemente tutto quel che siamo in luce e fiamma”. (F. Nietzsche, La gaia scienza)



Qui trovate una piccola biblioteca di classici della filosofia occidentale. Buona lettura!

Agostino, “Le confessioni”
Agostino, “Soliloqui”
Agostino, “La città di Dio”

Anselmo d’Aosta, “Perché un Dio uomo?”

Aristotele, “Etica nicomachea”

Bacone, “La nuova Atlantide”

Cesare Beccaria, “Dei delitti e delle pene”

Giordano Bruno, “Le ombre delle idee”
Giordano Bruno, “Lo spaccio della bestia trionfante”
Giordano Bruno, “Gli eroici furori”
Giordano Bruno, “De la causa, principio et uno”
Giordano Bruno, “De infinito universo et mondi”
Giordano Bruno, “Il candelaio”
Giordano Bruno, “La cabala del cavallo pegaseo”

Tommaso Campanella, “Gli eroici furori”

Cartesio, “Discorso sul metodo”
Cartesio, “Meditazioni metafisiche”

Cicerone, “L’amicizia”
Cicerone, “Bruto”
Cicerone, “Sulla divinazione”
Cicerone, “Sul fato”
Cicerone, “Il sonno di Scipione”
Cicerone, “La vecchiaia”
Cicerone, “La natura degli dèi”
Cicerone, “Sui doveri”

Benedetto Croce, “Manifesto degli intellettuali antifascisti”

Eckhart, “Prediche e Sermoni”

Friedrich Engels, “Anti-Duehring”

Epicuro, “Lettera a Meneceo”
Epicuro, “Massime capitali”

Erasmo da Rotterdam, “Elogio della follia”

Epitteto, “Manuale”

Sigmund Freud, “Il sogno”

Galileo Galilei, “Dialogo sopra i due massimi sistemi dell’universo”
Galileo Galilei, “Il Saggiatore”
Galileo Galilei, “Sidereus Nuncius”

Goethe, “Faust”
Goethe, “Le affinità elettive”

Antonio Gramsci, “Il materialismo storico e la filosofia di Benedetto Croce

Holbach, “Il buon senso”

Hegel, “Differenza tra il sistema filosofico di Fichte e quello di Schelling

Kant, “Risposta alla domanda: cos’è l’Illuminismo?”

Antonio Labriola, “In memoria del manifesto dei comunisti”
Antonio Labriola, “Del materialismo storico”

Leibniz, “Monadologia”

Lenin, “I destini storici della dottrina di Marx”
Lenin, “Marxismo e revisionismo”
Lenin, “Stato e rivoluzione”

Machiavelli, “Discorsi intorno alla prima deca di Tito Livio”
Machiavelli, “Il principe”
Machiavelli, “Dell’arte della guerra”
Machiavelli, “Istorie fiorentine”

Marx, “Il 18 Brumaio di Luigi Bonaparte”
Marx ed Engels, “Manifesto del partito comunista”
Marx, “Miseria della filosofia”
Marx, “Salario prezzo e profitto”
Marx, “La guerra civile in Francia”
Marx, “La guerra civile americana”
Marx, “Critica del programma di Gotha”
Marx, “Per la critica dell’economia politica”
Marx, “Tesi su Feuerbach”

Tommaso Moro, “Utopia”

Novalis, “Inni alla notte”
Novalis, “Canti spirituali”

Ortega y Gasset, “Meditazioni sul Chisciotte”

Parmenide, “Sulla natura”

Platone, “Dialoghi”

Porfirio, “Isagoge”
Porfirio, “Sentenze”

Schelling, “Introduzione alle idee per una filosofia della natura”

Schiller, “Maria Stuarda”
Schiller, “Don Carlos”
Schiller, “Il visionario”

Seneca, “La provvidenza”
Seneca, “Lettere a Lucilio”
Seneca, “La vita beata”

Spinoza, “Etica”

Vico, “Autobiografia”

Voltaire, “Micromega”
Voltaire, “Dizionario filosofico”

Citazioni

"Nello sviluppo immanente dello spirito, l’acquisizione del simbolo costituisce sempre un primo e necessario passo per l’acquisizione della conoscenza obiettiva dell’essenza. Il simbolo costituisce per la conoscenza, per cosí dire, il primo stadio e la prima prova dell’obiettività perché, grazie a esso, per la prima volta viene offerto un punto fermo al perenne mutare del contenuto della coscienza, perché in esso viene determinato e messo in rilievo un elemento permanente". (E. Cassirer, "Filosofia delle forme simboliche")
(Visualizzazioni 62 > oggi 1)