Il nuovo suddito del Leviatano sanitario (o “dispotismo tecnologico-sanitario”, come l’ha qualificato Agamben) assume l’inedito sembiante del paziente che deve essere curato dalla “politica medica” e che, essendo potenziale diffusore del virus, non può rifiutare le cure.

(Visualizzazioni 42 > oggi 1)

Di admin