Aedi del progresso, alfieri del verbo mondialista e “militonti” ancora fermi alla fase tolemaica pensano che l’immigrazione di massa sia un obbligo morale di riparazione dal passato coloniale occidentale. Non capiscono che l’immigrazione di massa come deportazione di massa è la continuazione del passato coloniale, la sua logica prosecuzione sotto mutati sembianti.


Citazioni

"Avete sentito di quel folle uomo che accese una lanterna alla chiara luce del mattino, corse al mercato e si mise a gridare incessantemente: “Cerco Dio! Cerco Dio!”. E poiché proprio là si trovavano raccolti molti di quelli che non credevano in Dio, suscitò grandi risa. “È forse perduto?” disse uno. “Si è perduto come un bambino?” fece un altro. “0ppure sta ben nascosto? Ha paura di noi? Si è imbarcato? È emigrato?” – gridavano e ridevano in una gran confusione. Il folle uomo balzò in mezzo a loro e li trapassò con i suoi sguardi: “Dove se n’è andato Dio? – gridò – ve lo voglio dire! Siamo stati noi ad ucciderlo: voi e io! Siamo noi tutti i suoi assassini!". (F. Nietzsche, "La gaia scienza")







(Visualizzazioni 357 > oggi 1)

Di admin

13 pensiero su “Immigrazione di massa: ecco il nuovo colonialismo”
  1. I recently tried CBD gummies on the side of the primary moment and they exceeded my expectations. The hint was thrilling, and [url=https://www.cornbreadhemp.com/products/full-spectrum-cbd-gummies]cbd gummies with thc[/url] helped me unwind and relax. My foreboding noticeably decreased, and I felt a perceive of overall well-being. These gummies are every now a standard in my self-care routine. Highly promote for a typical and restful experience.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *