“L’anagrafe e i diritti dei figli. Salvini vuole minare il riconoscimento della centralità dei bambini”. Così scrive sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica” la sociologa relativista Chiara Saraceno, con l’ennesima tirata contro la famiglia e a favore del nichilismo genderista liberal-libertario.


 

Citazioni

“La comunità cittadina non è costituita soltanto dall’identità del luogo, dall’astinenza dal danno reciproco e dalla garanzia dei rapporti commerciali, perché, sebbene queste cose siano imprescindibili per l’esistenza della città, tuttavia, anche se si realizzano tutte, non vi è ancora una città, ma questa è la comunità che garantisce la buona vita e alla famiglie e alle stirpi, e ha come fine una vita indipendente e perfetta”. (Aristotele, "Politica")



(Visualizzazioni 650 > oggi 1)

Di admin

Un pensiero su “L’armata Brancaleone dei genderisti contro madre e padre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro