«Mi batterò per l’introduzione di un salario minimo in ogni paese Ue»: così ha detto Ursula von der Leyen, candidata alla guida della commissione europea. Due le possibilità: o la proposta verrà direttamente bocciata o il salario minimo sarà talmente basso da essere, di fatto, inesistente. La Ue è fatta su misura per le politiche liberiste, non certo per tutelare i lavoratori.





Citazioni

Ripensavo alla vita umana, che mi pare come una lunga processione. Fortuna è il cerimoniere che ordina e distribuisce gli uffici e le vesti: ti piglia uno che le viene innanzi, lo veste da re, gli mette la tiara in capo, lo circonda di guardie, lo corona d’un diadema; sopra un altro getta una tonacella da servo; a chi da un aspetto bello, a chi uno brutto e ridicolo, perché lo spettacolo dev’essere variato. Spesso nel mezzo della processione muta gli ordini, e fa scambiar vesti a taluni; spoglia Creso, e gli fa prendere abito di servo e di prigioniero; e Meandro, che era vestito da servo, ella lo riveste dei regali paramenti di Policrate, e glieli fa portare per qualche tempo. Finita la processione, ciascuno restituisce gli ornamenti, e si spoglia delle vesti e del corpo: e tutti ritornano come erano prima, l’uno indifferente dall’altro. Alcuni sciocchi quando la Fortuna si presenta a richiedere gli ornamenti, l’hanno a male e se ne sdegnano, come se fossero spogliati di roba loro, e non di roba prestata per poco tempo". (Luciano, "Menippo")







(Visualizzazioni 3.381 > oggi 1)

Di admin

2 pensiero su “«Mi batterò per l’introduzione di un salario minimo in ogni paese Ue»: parola di Ursula von der Leyen”
  1. … [Trackback]

    […] Read More here to that Topic: filosofico.net/diegofusaro/mi-battero-lintroduzione-un-salario-minimo-paese-ue-parola-ursula-von-der-leyen/ […]

I commenti sono chiusi.

Diego Fusaro