“Esercito israeliano spara su manifestanti”. Vi siete indignati massimamente per le armi chimiche in Siria, senza nemmeno la certezza che realmente si dessero. E ora accettate a cuor leggero che Israele faccia una carneficina siffatta, davanti agli occhi del mondo intero? Il pensiero unico politicamente corretto procede in tal guisa, ormai lo sappiamo.


Citazioni

“La tradizione non è una statua immobile, ma vive e rampolla come un fiume impetuoso che tanto più si ingrossa quanto più s’allontana dalla sua origine. Il contenuto di essa è costituito da ciò che il mondo spirituale ha prodotto. E lo spirito universale non riposa mai”. (G.W.F. Hegel, "Lezioni sulla storia della filosofia")



(Visualizzazioni 1.056 > oggi 1)

Di admin

3 pensiero su “Indignati per la Siria, indifferenti ai crimini di Israele”
  1. Quando si tratta d’Israele stranamente la comunicazione diventa quasi invisibile i morti non sembrano tali e i bambini uccisi innocentemente spariscono, tutto viene omesso, sparisce la storia, per loro che vivono nel ricordo di ciò che è stata la loro tragedia.

  2. FakeNews versus TrueNews. Ne parla Papa Francesco nel suo Documento per la Giornata delle Comunicazioni Sociali. Se dici la verità ma offendi chi ascolta, o meglio rifiuta di ascoltarti magari con rancore, la tua verità è inutile. Anzi. Diventa una fake news. Siamo alla frutta della logica e della teologia,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro