In tema di veganesimo, abolizione del Natale e della famiglia e mille altre nefandezze politicamente corrette. Eccolo, il nostro grande Gramsci. Lettera alla madre del 12 dicembre 1927. Buon Natale.


Citazioni

"L’impianto è accumulo. Tuttavia, questo accumulare non si limita mai ad ammassare risorse sussistenti, anzi trascina costantemente via l’ordinato entro il corso circolare dell’ordinabilità, al cui interno l’una cosa pone l’altra: l’una spinge fuori l’altra, fuori però nel ‘via di qui’ dell’ordinare. Il porre in sé raccolto dell’impianto è la riunione del sospingere in sé rotante. L’impianto è meccanismo. L’accumulo accumula, trascinando via nel meccanismo della fabbrica. L’impianto è essenzialmente in quanto accumulo del meccanismo che ordina la costante ordinabilità delle risorse sussistenti complete. Ciò che pensiamo in tal modo come l’impianto è l’essenza della tecnica". (M. Heidegger, "L'impianto")


(Visualizzazioni 1.389 > oggi 1)

Di admin

3 pensiero su “Teste di capretto al forno. Il Natale di Gramsci”
  1. Che delusione! Non mi sarei ASPETTATO UNA SIMILE ORRIBILE SCHIFEZZA DI GRAMSCI. E FUSARO NE FA VANTO. Io sono vegetariano dall’età di 10 anni e ne ho 78. Fusaro alla mia età non arriverà. Mi dispiace perché per tutti gli altri argomenti (contro l’invasione africana, contro l’euro, etc.) sono d’accordo. Da filosofo dovrebbe capire che l’umo non è padrone della terra, ma al massimo “custode della Terra” (Heidegger, Sentieri interrotti e Saggi e discorsi), Non ho mai capito che qualifica abbia Fusaro come insegnante di filosofia. Non si riesce a capire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Diego Fusaro